banner
banner

SULMONA – È ancora ricoverato in prognosi riservata, nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila, l’operaio 42 enne di origine marocchina, caduto da un’altezza di dodici metri lo scorso giovedì dal cantiere della palazzina del superbonus di viale delle Metamorfosi dove stava lavorando. Le sue condizioni di salute sono migliorate nelle ultime ore nel senso che l’uomo è uscito dal coma ma il quadro clinico resta ancora critico e compromesso tant’è che si dovranno valutare le conseguenze dell’incidente sul lavoro. Per dichiararlo fuori pericolo si dovrà attendere lo scioglimento della prognosi. Mentre tutti continuano a fare il tifo per l’operaio, resta l’incognita sulla dinamica dell’episodio, ancora da chiarire alla luce degli accertamenti esperiti da Asl e Carabinieri che non hanno rilevato anomalie sul cantiere né sulle norme di sicurezza da seguire. Non è un caso che nessun sequestro è scattato e la ditta di Penne che sta eseguendo i lavori continua ad operare. Se ne saprà qualcosa in più nelle prossime settimane con la speranza che l’operaio migliori ancora.

banner

Lascia un commento