banner
banner

“Sulmona non può essere una città spenta”. Così Rita Perrotta, referente territoriale Confcommercio per il comprensorio sulmonese, a fronte del “protratto silenzio dell’Amministrazione comunale sull’argomento luminarie ed eventuali iniziative di animazione per il periodo natalizio, nonostante i ripetuti appelli dell’Associazione ad una concertazione per tempo sull’argomento”.’Siamo perfettamente consapevoli – continua Perrotta – della profonda crisi legata ai costi dell’energia poiché essa, così come sulle casse comunali, pesa al pari di un macigno sulle nostre imprese e sulle nostre famiglie, ma riteniamo che così come a L’Aquila e negli altri centri della provincia, dove l’installazione delle luminarie avverrà comunque, seppur in maniera più sobria data la difficile congiuntura, anche a Sulmona sia di fondamentale importanza predisporre luminarie e decorazioni festive per la valorizzazione della città e per l’incentivazione delle attività commerciali e produttive locali”. Insomma il caro energia quest’anno mette a rischio anche le luminarie natalizie anche se in un recente summit con i gestori dei locali il Comune aveva annunciato di sostituire le più classiche luci con le proiezione

Lascia un commento