banner
banner

SULMONA – Solo 600 euro di rimborsi, richiesti ed effettuati, su un plafond di 51 mila euro a disposizione. Da Palazzo San Francesco hanno rimandato indietro i fondi ministeriali messi a disposizione per il finanziamento dei centi estivi 2020. Si tratta di somme non utilizzate  che il settore dirigenziale di riferimento ha provveduto ad accertare e a rispedire al mittente, dietro sollecitazione del Dipartimento delle politiche della famiglia. “Sono arrivate poche offerte al bando che avevamo diramato. Per cui si è trattato di un atto dovuto”- spiega il vice sindaco ed assessore di riferimento, Marina Bianco.  Dal Comune avevano infatti provveduto a pubblicare l’avviso “per l’assegnazione ai residenti di voucher per la copertura del costo di frequenza dei centri estivi per bambine/i e ragazze/i da 0 ai 16 anni nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche (giugno/settembre 2020)”. L’importo totale dei rimborsi, richiesti ed effettuati, ammonta ad € 599,97. Per cui, con apposita determina, è stata restituita “al Dipartimento per le Politiche della Famiglia la somma assegnata al Comune di Sulmona, per i centri estivi per i minori, l’anno 2020 e non utilizzata, pari ad € 51.233,54”. (a.d’.a.)

Lascia un commento