banner
banner

SULMONA – Pronti partenza via. Con il deposito delle liste si entra nel vivo della campagna elettorale. Non solo a Sulmona, osservata speciale di questa competizione, ma anche per i nove comuni del Centro Abruzzo, più precisamente Alfedena, Cocullo, Prezza, Rivisondoli, Scontrone, Secinaro, Villalago, Roccaraso e Popoli. In totale, Sulmona compresa, sono9 i comuni chiamati alle urne. Soprese e conferme tra le liste depositate. Ad Alfedena sfida in solitaria per Luigi Milano che dovrà superare l’ostacolo più temuto: battere il quorum. A Cocullo il sindaco uscente, Sandro Chiocco, dovrà competere con Vicenzo De Cecco, Achille Ursini e Pasquale Giansante, questi ultimi poliziotti penitenziari. Per cui anche in questa tornata elettorale non mancano le cosiddette “liste fantasma”. Sfida a tre a Prezza tra l’uscente Marianna Scoccia, la lista di appoggio di Vitaliano Gentile e lo sfidante, originario di Roccacasale, Sabatino Colaianni. A Rivisondoli è corsa a due per la fascia tricolore tra Nunzio De Capite e Giancarlo Iarussi. Sfida a senso unico anche a Scontrone con Francesco Melone che dovrà raggiungere il quorum previsto dalla legge per essere eletto. Celestino Bernabei e Noemi Silveri si contenderanno lo scranno più alto del comune di Secinaro mentre nel paese di orsa Amarena, Villalago, sono tre le liste in corsa: quella dell’ex sindaco caduto con le dimissioni in blocco, Fernando Gatta, l’altra di Luca Salvini e una terza degli agenti penitenziari di Francesco Pagliara. Occhi puntati anche su Roccaraso dove il sindaco uscente, Francesco Di Donato, dovrà vedersela con lo sfidante Maurizio Silvestri. L’ultimo comune fuori provincia, non meno importante, è Popoli. Un duello bello e buono tra La Capruccia e Santoro. I giochi sono fatti. Finalmente si comincia. (a.d’.a.)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com