banner
banner

BUSSI SUL TIRINO – Cinque sentenze che danno ragione al Comune per il famigerato “autovelok killer”, installato sulla strada statale 153. Il sindaco del paese, Salvatore La Gatta, ricorda l’importanza dell’apparecchiatura predisposta per mitigare il rischio di incidenti stradali e annuncia la riattivazione dalla giornata di domani. “Siamo soddisfatti – ha dichiarato in una nota il primo cittadino- dell’esito di queste sentenze che evidenziano la legittimità del nostro operato, a favore della nostra comunità ed a garanzia della sicurezza stradale. L’eccessiva euforia di chi, nei giorni scorsi, evidenziava con larga eco mediatica la sentenza di un giudice contrario all’irrogazione della sanzione, era come spesso abbiamo ripetuto perlomeno imprudente: le sentenze vanno semplicemente attese e rispettate”. “Ribadiamo che la relazione della Polizia locale di Bussi sul Tirino ha evidenziato che l’autovelox ha avuto una notevole forza deterrente: c’è stata una chiara e costante riduzione dei transiti ad elevata velocità. Intuisco il disappunto di chi si vede recapitare una multa, ma la questione è semplice: chi viola la legge percorrendo quel tratto ad alta velocità deve essere sanzionato. Colgo l’occasione per comunicare che l’autovelox, spento a causa del Covid dall’11 marzo scorso, tornerà a funzionare – si legge ancora nella nota del Comune – dal 25 giugno su entrambe le direzioni”.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento