banner
banner

SULMONA – Pubblicare il bando per il reclutamento del Direttore Generale in attesa di trovare la quadra per la futura governance. È quanto è venuto fuori nell’assemblea dei soci del Cogesa che, nonostante la diserzione di quindici sindaci, era validamente costituita con 637 quote. L’assemblea ha dato indirizzo al Cda di procedere alla predisposizione dell’avviso pubblico dopo aver votato la revoca della delibera dello scorso 30 dicembre, un passaggio meramente tecnico e formale dal momento che il difetto di giusta causa è stato già accertato dalla sezione specializzata del Tribunale per le imprese. Tuttavia i sindaci di Pescocostanzo ed Opi hanno chiesto le verifiche del caso in ordine al numero legale dal momento che, prima della votazione, il sindaco di Vittorito aveva lasciato il luogo. Resta la spaccatura politica nonostante la possibile istanza di fallimento in caso di sussistenza di stato di insolvenza. Intanto, in attesa di trovare la quadra, i sindaci presentai hanno chiesto al Presidente del Cda una verifica delle deficienze tecnologiche, impiantistiche e gestionali del complesso di Noce Mattei, sollecitando una nuova proposta di accordo per il conferimento dei rifiuti aquilani in discarica

Lascia un commento