banner
banner

SULMONA – Si svolgeranno domani alle 15 nella chiesa di San Nicola, a Rivisondoli i funerali di Giuseppe Colabrese, il sulmonese di 27 anni ritrovato morto nell’ottobre 2015 in un bosco di Cerri di Arcola, vicino alla Spezia. Nella vicenda e’ indagato per omicidio volontario un amico del giovane ucciso, Francesco, anche lui di Sulmona. Il nulla osta per la riconsegna della salma del giovane ai familiari è arrivato giovedì scorso, al termine dell’incidente probatorio che ha confermato che Colabrese è stato ucciso con un colpo forte sferratogli dietro la nuca che gli ha sfondato il cranio. Con l’unico indagato Colabrese si era incontrato a Genova nei primi giorni di agosto. Subito dopo quell’incontro del giovane sulmonese si erano perse le tracce. Colabrese era partito da Sulmona ai primi di agosto per trascorrere un breve periodo di vacanza in Liguria insieme all’amico. Poi non rispose più al telefono tanto che i genitori ne denunciarono la scomparsa ai carabinieri di Sulmona. Poi, con il ritrovamento del corpo nel bosco l’inchiesta passò alla Procura di La Spezia che ha indagato l’amico. (Red)

Lascia un commento