banner
banner
banner

SULMONA – E’ stata approvata in Consiglio comunale nella seduta odierna l’adesione di Sulmona al Distretto Turistico “Maiella madre”, istituito con decreto del Mibact su richiesta degli Enti, dei Comuni e delle imprese turistiche del settore previa intesa con la Regione. Rilanciare e riqualificare l’offerta turistica a livello nazionale e internazionale in maniera integrata, accrescere lo sviluppo del territorio, migliorare l’efficienza nell’organizzazione e produzione dei servizi. Sono alcuni degli obiettivi della costituenda associazione che racchiude 38 comuni montani, con capofila Guardiagrele, 3 Province (L’Aquila, Chieti e Pescara), Inps, Inail, Asl, 3 Prefetture, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali, Gal e Dmc operanti nell’area delimitata dai comuni aderenti. “L’inserimento di Sulmona nella rete di Enti ed imprese e’ una grande opportunita’ per il nostro territorio, una scelta che ritengo potra’ rivelarsi vantaggiosa e proficua, capace di dare impulso allo sviluppo sinergico dell’area e ben si sposa con il nostro obiettivo di rilancio economico del territorio in chiave turistica”, afferma il Sindaco Annamaria Casini, spiegando che il Distretto aggreghera’ le imprese del comparto turistico e sara’ attrattore di investimenti per favorire lo sviluppo di nuove imprese e il consolidamento dell’esistente. Nell’ambito del Distretto potranno essere realizzati progetti pilota, concordati con i Ministeri competenti in materia di semplificazione amministrativa e fiscalita’ anche al fine di aumentarne l’attrattivita’ e favorire investimenti privati mediante azioni di riqualificazione dell’area, aggiornamento professionale del personale e la promozione di muove tecnologie. “Una grande opportunita’, dunque, per le nostre imprese e consorzi turistici, ma anche uno sprone a proseguire un percorso di processi di aggregazione e partenariato con altre comunita’, in particolare con l’Alto Sangro e i Comuni dei Parchi Nazionali della Maiella e d’Abruzzo, forieri di progettualita’ comuni nei vari comparti della vita sociale ed economica delle comunita’”. (Red)

banner

Lascia un commento