banner
banner

SULMONA – Avrebbe impugnato il coltello per minacciare il vicino di casa della palazzina Ater nel corso di una lite scoppiata per futili motivi. Un 53 enne residente nel quartiere di via XXV Aprile è stato deferito alla Procura della Repubblica di Sulmona per il reato di minaccia aggravata, a seguito della querela depositata dalla persona offesa negli uffici del Commissariato Ps di Sulmona. I fatti risalgono allo scorso 23 gennaio quando, nel famigerato quartiere, sarebbe scoppiata la furibonda lite tra i due vicini di casa, legata probabilmente allo spostamento di alcuni arredi nell’abitazione del 53 enne. Quest’ultimo avrebbe quindi afferrato il coltello e solo il pronto intervento di un terzo inquilino avrebbe evitato il peggio. Sul posto per i rilievi di rito e per riportare la calma si rese necessario l’intervento della Squadra Volante del locale Commissariato. Fortunatamente il vicino di casa minacciato, oltre ad una crisi d’ansia che non è stata refertata, non ha riportato lesioni o escoriazioni. Tuttavia lo stesso ha deciso di andare a fondo. Da qui la querela che ha fatto scattare la denuncia dell’autore della minaccia aggravata all’autorità giudiziaria, chiamata a svolgere le indagini preliminari per le determinazioni del caso.

Lascia un commento