banner
banner
banner

SULMONA – “Ho trovato un reparto che funziona, abbastanza attrezzato. Il personale di tanto in tanto viene a monitorare la situazione. Ho quindi percepito un sistema sanitario attento alle esigenze dei pazienti”. Dalla stanza del reparto di Medicina Covid dove è ricoverato da ieri è il consigliere comunale di Pratola Peligna, Aldo Di Bacco, a rassicurare la popolazione sulle sue condizioni di salute ma anche a raccontare la sua degenza da paziente Covid nell’ospedale peligno. Il consigliere comunale è risultato positivo ieri al terzo tampone molecolare svolto nel presidio ospedaliero dopo le prime negatività che hanno insospettito i sanitari vista la diagnosi da Covid-19, ovvero polmonite bilaterale. Oggi, per ironia della sorte, è arrivato anche l’esito del tampone svolto dall’Usca lo scorso 6 gennaio che è risultato positivo. Il che vuol dire che Di Bacco aveva contratto il virus già nei giorni scorsi, quando ha richiesto cioè le cure ospedaliere. “I medici stanno monitorando il quadro ma io sto bene. E ho anche apprezzato l’organizzazione del reparto che è attrezzato. Mi hanno portato qui ieri sera dopo la positività e ho visto subito grande attenzione”- racconta Di Bacco al quale rinnoviamo l’augurio di pronta guarigione ma anche il cordoglio vista la morte della madre 82 enne, deceduta ieri nel reparto di rianimazione, anche lei positiva al tampone ma con patologie pregresse. Intanto, alla vigilia del rientro in zona gialla per l’Abruzzo, il virus continua a fare breccia sul territorio dove si contano venti nuovi casi di Covid-19, senza contare quello del consigliere comunale che compare nel bollettino di oggi. Tra i nuovi contagiati ci sono alcuni nuclei familiari e gran parte dei soggetti in isolamento dopo la positività al tampone rapido, segno che lo screening mantiene la sua efficacia nell’intercettare i positivi asintomatici. I venti nuovi casi sono stati accertati 8 a Pratola Peligna, 7 Sulmona, 4 Prezza, 1 Ateleta. Un pratolano nel frattempo è stato dimesso dall’ospedale per proseguire il percorso di guarigione presso il proprio domicilio mentre un altro paziente si trova nel pre triage dell’ospedale di Sulmona in attesa di ricovero. Altre tre positività, ad onor del vero, sono emerse dai 52 tamponi antigenici rapidi dell’Ana svolti nel pomeriggio all’ex Caserma Battisti. Come di consueto i positivi saranno isolati e sottoposti al tampone molecolare. Sono 711 gli attuali positivi in Centro Abruzzo di cui 295 domiciliati a Sulmona. La zona gialla in Abruzzo che scatterà da lunedì, per via dell’ordinata firmata dal Ministro Speranza, non deve far pensare che l’emergenza sia cessata. Tutt’altro. La vera speranza, con lettera minuscola, è quella di velocizzare la campagna vaccinale contro il Covid. Oggi la prima dose è stata inoculata a 102 operatori sanitari dell’ospedale di Sulmona. Domani si salta il giro per poi riprendere lunedì quando si potrebbe passare al secondo livello delle case di riposo.
Andrea D’Aurelio

MAPPA ATTUALI POSITIVI
Sulmona 295, Pratola 71, Pacentro 35, Castel Di Sangro 33, Ateleta 29, Corfinio 28, Pescasseroli 26, Alfedena 26, Introdacqua 23, Villetta Barrea 17, Barrea 14, Pescocostanzo 13, Pettorano sul Gizio 13, Roccaraso 11, Castelvecchio Subequo 11, Scanno 10, Campo Di Giove 10, Raiano 9, Scontrone 8, Opi 7, Secinaro 6, Roccacasale 5, Prezza 5, Vittorito 4, Gagliano Aterno 4, Bugnara 4, Anversa degli Abruzzi 3, Civitella Alfedena 2, Rivisondoli 2, Molina Aterno 1, Goriano Sicoli 1, Cocullo 1, Castel Di Ieri 1, Cansano 1 + altri fuori ambito versione corretta

banner

Lascia un commento