banner
banner

SULMONA – L’ultimo sopralluogo è stato effettuato questa mattina e si punta al rientro nella sede storica a partire dai primi di novembre, dopo il completamento dei lavori di ristrutturazione, dal momento che all’appello mancherebbero il certificato antincendio e l’agibilità che dovrà rilasciare il Comune. Per l’asilo nido “Isola Felice” è partita la corsa contro il tempo. La convenzione fra Comune e Arap, che ha messo a disposizione la sede provvisoria di via dell’Industria, parla chiara. L’accordo per l’uso dell’immobile scade a fine mese, il prossimo 31 settembre, e il problema per i piccoli dell’Isola Felice sorgerà subito dopo il ponte di Ognissanti. “Qualora il Comune avrà bisogno di un ulteriore proroga noi restiamo a disposizione”- fanno sapere dall’Arap ma da Palazzo San Francesco stanno cercando di stringere i tempi per reperire tutti i documenti utili prima della fine del mese. Dopo rallentamenti e fasi di stallo, gli interventi sono stati suddivisi in due lotti: per il primo, nell’ambito del piano “Scuole L’Abruzzo –Il futuro in sicurezza”, l’ importo complessivo è pari a 110.200 euro. Per il secondo lotto, caratterizzato da una struttura in acciaio, l’importo totale è di 274.318 euro ottenuti da contributo regionale inerente fondi delle risorse premiali Fsc per obiettivi di servizio per la prima infanzia. Inizia quindi la corsa contro il tempo con le famiglie che restano col fiato sospeso.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com