banner
banner
banner

SULMONA – Restituire le voci delle donne alla storia. Questo il senso del testo “Le donne della Repubblica”, presentato a Sulmona nei giorni scorsi presso l’Agenzia di Promozione Culturale. E’ il primo di una lunga serie di appuntamenti promossi dall’associazione “Il Sentiero della Libertà”. Un excursus storico per rendere omaggio alle donne che hanno contribuito prima alla nascita dell’unità d’Italia, alla ricostruzione a margine della grande guerra fino all’avvento della Repubblica. Quattordici ritratti di donne che hanno lasciato il segno da Anna Magnani a Lina Merlin, da Teresa Mattei a Teresa Noce. “Tenacia, costanza e coraggio, questo il fil rouge delle varie storie e l’invito è a prendere esempio”- ha esordito la coautrice del volume Claudia Galimberti, presente all’incontro assieme a Maria Rosaria La Morgia, giornalista rai e Presidente dell’associazione Il Sentiero della Liberta; al sindaco di Sulmona Annamaria Casini e alla Direttrice del Centro Regionale Beni Culturali Rosa Giammarco. “Ci è sembrato opportuno ricordare chi ci ha preceduto e oggi ci permette di godere di non pochi diritti”- ha sottolineato La Morgia- annunciando che per il Freedom Trail si apre un anno ricco di eventi culturali. Il monito alle donne di oggi è stato lanciato da Annamaria Casini, primo sindaco donna della città di Sulmona. “Si può essere portatrici di una prospettiva diversa e nuova, volta a creare un clima di coesione”- chiosa il sindaco.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento