banner
banner
banner

SULMONA – La Buona Notizia questa sera arriva dal carcere sulmonese di via Lamaccio. I detenuti hanno realizzato infatti un presepe artistico per Amatrice, la comunità colpita dal sisma dello scorso 24 agosto. Il lavoro, durato alcuni mesi, è stato consegnato, in occasione della visita avvenuta ieri del Presidente della Repubblica, direttamente in loco da un educatore, Suor Benigna e tre poliziotti penitenziari. “Non si può che esprimere un sentito compiacimento per quanto fatto dalla Direzione del penitenziario peligno, dal personale di Polizia Penitenziaria e dai detenuti”- rimarca Mauro Nardella, Segretario Generale territoriale della Uil Pa Polizia Penitenziaria. “Così facendo si è riusciti a dimostrare che,se si vuole, coordinando bene le attività trattamentali, da una persona che ha sbagliato e che sta scontando la sua pena non solo si riesce ad ottenere questo tipo di elaborazione ma anche e soprattutto la materializzazione di ciò che la Costituzione ci chiede, vale a dire la rieducazione e se possibile il recupero del reo”- aggiunge il sindacalista. Il Presepe realizzato dai detenuti è stato particolarmente apprezzato in un tempo dove, fra le altre cose, si perde anche il senso del Natale.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento