banner
banner

SULMONA – Se il mese scorso gli animi si erano placati ora i diabetici tornano sul piede di guerra. Le alte temperature dei giorni scorsi, che hanno toccato punte fino a 40 gradi, hanno costretto i pazienti a sottoporsi alla dialisi con la cappa di afa e di umidità, senza poter usufruire dell’aria condizionata. Una situazione che ha spinto l’associazione peligna diabetici a scendere di nuovo in campo e a chiedere un incontro con la Regione Abruzzo a stretto giro. “La Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila ci aveva dato forti rassicurazioni sul trasferimento del reparto nella palazzina presa in affitto per gli inizi di luglio”- interviene il Presidente dell’associazione Salvatore Del Boccio- “ancora una volta dobbiamo registrare un ritardo sulla tabella di marcia, per questo abbiamo deciso di chiedere un incontro direttamente alla Regione”. Ai disagi legati alla dialisi in estate e in inverno, per i quali è stato presentato un esposto al Tdm ed è stata avviata una raccolta firme, l’associazione si batte ancora sulla presenza della seconda dottoressa. Non tre giorni su cinque ma cinque su cinque, nel pieno rispetto della pianta organica del reparto di diabetologia dell’ospedale dell’Annunziata.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com