banner
banner

SULMONA – “Non è una puzza che disturba solo i residenti delle Marane ma circa diecimila persone”. Lo ha rilevato il comitato Morrone nel corso della protesta organizzata nel pomeriggio all’incrocio di via Vicenne per i miasmi della discarica di Noce Mattei. Non solo un odore nauseabondo per il perimetro della frazione stando all’analisi del comitato. “La sentiamo anche a Pacentro”- sbotta il sindaco, Guido Angelilli, intervenuto assieme ai candidati sindaco Elisabetta Bianchi, Gianfranco Di Piero e Vittorio Masci assieme a diversi candidati al Consiglio Comunale. “Il problema non è la puzza che è un fastidio ma cosa c’è dentro. Abbiamo chiesto risposte in tal senso che nessuno ci ha mai fornito”- sbottano i manifestanti con tanto di striscioni.“Nessuno ci ha preso in considerazioe, né sopralluoghi, da Asl e da Arta, davanti alle nostre denunce e all’allarme che da tempo abbiamo lanciato sul pessimo odore che sopportiamo in queste zone e sul fatto che molti abitanti di questa parte della città sono colpiti da malattie gravi”  osserva Augusto Fidanza, del comitato civico Morrone. Preoccupazioni ribadite da Maurizio Proietti, medico ambientalista, che ha ricordato come segnalazioni sui rischi per ambiente e salute dei cittadini sono state già fatte senza però ottenere giusta e concreta attenzione. Il servizio completo nell’edizione serale di Onda Tg. (a.d’.a.)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com