banner
banner
banner

SULMONA – Si trova agli arresti domiciliari per l’inchiesta sulla rapina del corriere della droga che si sarebbe verificata a Bussi sul Tirino e l’auto che solitamente usa, una Mercedes di colore nero, è andata in fiamme in via Avezzano nel solito quartiere degli incendi. L’episodio si è verificato poco prima delle 22. Ad avvertire l’improvviso rumore delle fiamme è stato un giovane che si trovava nei paraggi il quale, accortosi della situazione, ha allertato immediatamente il centralino del 115. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno provveduto a domare il rogo. Anche un’auto parcheggiata nelle vicinanze sarebbe stata lambita in modo lieve dalle fiamme. Dalle prime verifiche l’incendio sarebbe partito dalla vicina siepe per poi propagarsi nella vettura in uso al giovane. Non si esclude l’ipotesi dolosa anche se gli accertamenti sulla natura del rogo sono in corso e sono affidati ai Carabinieri di Sulmona. Se esiste o meno un nesso con l’inchiesta di Bussi e con quelle ad essa legate lo stabiliranno le indagini. Proprio questa mattina si è aperto il processo a Pescara, rinviato per il legittimo impedimento del 30 enne.

banner

Lascia un commento