banner
banner

Carenze di personale e piano ferie stanno mettendo a dura prova i reparti di oncologia ed ematologia dell’ospedale di Sulmona. Il primo opera attualmente con un solo medico in servizio, peraltro in arrivo dall’Aquila dopo reclutamento con avviso pubblico, poiché gli altri tre in pianta organica risultano in ferie o in maternità. L’altro rischia lo stop poiché l’unica unità assegnata andrà in ferie nei prossimi giorni. Una situazione inaccettabile e insostenibile per gli operatori costretti a ritmi di lavoro estenuanti e per gli utenti che, vista la condizione di fragilità, chiedono garanzie e stabilità. I vertici aziendali non sono ancora riusciti a stabilizzare le due piante organiche, generando un clima di continuo affanno per gli addetti ai lavori. Nei mesi scorsi il Tribunale per i Diritti del Malato aveva esposto il caso alla Asl mentre i pazienti ematologici, costretti alla spola da Sulmona ad Avezzano almeno una volta a settimana, avevano chiesto l’erogazione del servizio a pieno regime. Ma dai piani alti nulla si è mosso.

 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com