banner
banner

SULMONA – Una festa itinerante che di anno in anno si svolgerà in un paese diverso fra quelli interessati dalla presenza del plantigrado in tutta la fascia di interconnessione fra Parco Nazionale Abruzzo Lazio Molise e Parco Nazionale della Majella. Questa la novità della Festa del Letargo che torna in “versione” itinerante al suo terzo anno di vita. L’appuntamento, per la kermesse organizzata dall’associazione “Dalla parte dell’Orso” in collaborazione con Salviamo l’Orso e Oasi Wwf Gole del Sagittario, è per domenica 20 novembre ad Anversa degli Abruzzi. Il momento di confronto verterà sul tema degli orsi confidenti e sul contributo delle associazioni alla conservazione della specie. “Il problema della convivenza fra orso e uomo è tornato alla ribalta quest’anno con forza”- sottolinea il Presidente dell’associazione Dalla Parte dell’Orso Filippo Carassai. “Di recente abbiamo avuto la drammatica morte dell’orso investito nei pressi di Roccaraso. Prima Peppina si era fatta vedere a Sulmona in un areale che si espande sempre più, coinvolgendo più comuni interessati ed in seguito le polemiche sulla gestione di un orso confidente a Civitella Alfedena”- ricorda Carassai. Per il Presidente dell’associazione “c’è bisogno di avere misure più adeguate per tutelare i nostri orsi ma anche più coinvolgimento dei cittadini sull’importanza della loro sopravvivenza. Abbiamo quindi deciso di trasformare da quest’anno La Festa del Letargo, nata come occasione di incontro per far conoscere e parlare del plantigrado, in una festa itinerante che di anno in anno si svolgerà in un paese diverso”- conclude Carassai.
Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento