banner
banner
https://www.facebook.com/andrea.daurelio/videos/5830174457031530/?notif_id=1670868571273775&notif_t=live_video_explicit&ref=notif

SULMONA – La fumata bianca è arrivata solo per le 19 di oggi, dopo quattro lunghissime ore di scontri e trattative tra sindaci. L’intenzione era quella di bocciare il bilancio, con il rischio di portare tutte le carte in Tribunale, per poi sfiduciare il consiglio d’amministrazione con una mozione da discutere e approvare. Alla fine, per dirla con le parole del sindaco di Sulmona, Gianfranco Di Piero, ha prevalso il senso di responsabilità, grazie all’estenuante mediazione del Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, che ha evitato un precedente storico. Sostanzialmente l’assemblea dei soci ha detto sì al documento contabile, che si chiude con un utile di 36 mila euro, incassando la disponibilità della governance alle dimissioni anticipate che arriveranno a gennaio. Una tregua natalizia, indispensabile per garantire la tenuta della società. “E’ stata una soluzione mediata al fine di imprimere un nuovo slancio sulla vita della società. Serve una nuova politica dei rifiuti”- ha detto il primo cittadino Di Piero. Una sorta di fiducia a tempo, per dirla con le parole degli addetti ai lavori. Fino a gennaio.

banner

Lascia un commento