banner
banner

SULMONA – Curva ancora in aumento e strutture sensibili di nuovo sotto pressione sul territorio peligno-sangrino alle prese con l’ondata autunnale. Sono 52 i casi di Covid-19 confluiti nell’odierno bollettino, comprese 10 reinfezioni, distribuiti sui vari centri del comprensorio: Sulmona 23, Castel di Sangro 6, Raiano 4, Corfinio 4, Rivisondoli 3, Scanno 2, Pratola Peligna 2, Pescocostanzo 2, Roccaraso 1, Pettorano sul Gizio 1, Introdacqua 1, Goriano Sicoli 1 Barrea 1 Alfedena 1. Le odierne positività superano le rilevazioni di una settimana fa quando venivano annotati 38 contagi sui registri Asl. Il trend resta in salita ma l’occhio di riguardo si focalizza sui luoghi sensibili del territorio, già gravati da carenza di personale con i sanitari che, nel post emergenza, da eroi sono passati a “dimenticati”. Il focolaio più vasto riguarda la casa di riposo sulmonese dove sono emerse, negli ultimi giorni, una ventina di positività tra ospiti ed operatori, rilevati in base al comune di residenza. Tre anziani sono stati ricoverati di cui uno tenuto in osservazione nell’ospedale di Sulmona e un altro in quello dell’Aquila. Purtroppo in queste ore si è registrato il decesso di una 95 enne residente a Pratola Peligna che era entrata in struttura con un quadro clinico già compresso. Il suo nome, solo ai fini statistici, si inserisce nel registro nero del Covid. Un nuovo fronte sta interessando anche il reparto di medicina dell’ospedale di Sulmona dove due pazienti hanno contratto l’infezione ma sono stati prontamente isolati: uno trasferito in area grigia e l’altro nel reparto. La situazione quindi appare sotto controllo, nonostante l’inevitabile rimodulazione interna dei posti letto. D’altronde le condizioni dei contagiati ,anziani e non solo, risultano pressocchè buone e gestibili per via dei vaccini e delle sottovarianti non più aggressive come la “versione originale” del virus. Inoltre il virus non sembra mollare il carcere di piazzale Vittime del dovere poiché l’ondata autunnale riesce a scavalcare le sbarre di una struttura penitenziaria di massima sicurezza dove oggi si registra una nuova positività tra i detenuti. Complessivamente sono 1174 gli attuali positivi sul comprensorio compresi quattro degenti che restano in area non critica.

Lascia un commento