banner
banner

SULMONA – Ancora fumo dalla discarica Noce Mattei del Cogesa. Nel pomeriggio, intorno alle 16.20, si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco sull’impianto Tmb, la struttura collegata con il biofiltro. L’ipotesi degli addetti ai lavori è che si sia trattato di autocombustione, ovvero del normale processo di fermentazione dei rifiuti che, alimentato dal vento, potrebbe aver generato la colonna di fumo. Un principio d’incendio in fotocopia poiché stesso episodio si verificò lo scorso 9 settembre. Le verifiche tuttavia sono in corso. Intanto nei giorni scorsi, dopo la firma dell’apposita convenzione, è stata montata la prima centralina per il monitoraggio della qualità dell’aria che servirà ad individuare le cause dei miasmi lamentati dai residenti della frazione Marane. Un’attività che il Cogesa già svolge nell’ordinario ma con 15 mila euro il Comune ha disposto approfondimenti specifici unitamente ad ispezioni nel sito di Arta e Asl.

Lascia un commento