banner
banner

SULMONA – Impianti di riscaldamento non funzionanti, porta laterale rotta, bagni da riparare, prese della corrente inutilizzabili e infiltrazioni non ancora rientrate. È una lunga lista di disagi quella che arriva da atleti, famiglie e assidui frequentatori del palazzetto dello sport di via XXV Aprile dove monta la protesta. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la temperatura interna registrata nell’impianto che non consentirebbe agli atleti di affrontare serenamente i vari allenamenti proprio per il freddo e il rischio bronchite. “Qui il riscaldamento non è mai partito e con esso anche gli altri problemi non sono stati risolti”- tuonano dal Palasport. “Abbiamo cercato di ottimizzare i costi visto il caro energia. Per questo l’accensione è stata programmata in base all’utilizzo delle strutture. Al mattino, ad esempio, non avrebbe senso attivare l’impianto. Per questo con gli uffici competenti abbiamo convenuto di accendere mezz’ora prima dall’inizio delle attività sportive per garantire i servizi ma tutelare anche le casse comunali”- spiega l’assessore al ramo, Attilio D’Andrea, che nelle prossime ore verificherà di persona la situazione. Onda Tg si è già recata sul posto, recependo non solo le rimostranze per il “gelo” ma anche per le altre criticità più volte segnalate che, secondo gli addetti ai lavori, annoverano il Palasport nella lista delle strutture sportive dimenticate.

Lascia un commento