banner
banner

SULMONA – La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la presentazione delle liste per le elezioni politiche. L’ex sindaco, Fabio Federico, Serafino Speranza, Alessandro Manzoli e Gaetano Pignatelli, abbandonano la Lega in piena campagna elettorale per le politiche. “Una gestione del partito, nel nostro Abruzzo, non all’altezza dei propri compiti”- scrivono i quattro restando fedeli al centro destra, riconoscendo l’opera del leader, Matteo Salvini. Federico e gli altri esponenti ritengono che “non  è più possibile nascondere una gestione del partito, nel nostro Abruzzo, non all’altezza dei propri compiti”. I quattro criticano in particolare le “scelte sbagliate, atteggiamenti autoreferenziali e incapacità gestionale” che a loro giudizio “ha determinato una politica locale miope e deleteria”. “Dopo innumerevoli vicende segnate dalla scarsa considerazione per il nostro territorio, la composizione della lista per le prossime politiche è la goccia che fa traboccare il vaso: nomi di validissimi professionisti, per l’ennesima volta, sono stati depennati dalle liste, dimostrando, se ce ne fosse ancora bisogno, tutto il dispregio per Sulmona e per la Valle Peligna”. “Rimanendo solidi sostenitori del centro destra, salutiamo gli amici che hanno condiviso il nostro percorso in questi anni e auguriamo a tutti tempi e interlocutori migliori” concludono.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com