banner
banner

SULMONA – Il sindaco di Sulmona Annamaria Casini porta in commissione i piani complessi ma la minoranza spinge per il piano regolatore. E’ facilmente intuibile che si tratta di due iter completamente differenti ma per qualche consigliere di opposizione è più urgente rimettere mano al piano regolatore, fermo al palo dal 1984, anzichè rispolverare i piani integrati del 2011. “Nel verbale della conferenza dei capigruppo avevamo chiesto di portare in commissione sia i piani complessi che il piano regolatore”- fa notare il consigliere comunale Francesco Perrotta mentre il sindaco ribadisce che è praticamente impensabile e impossibile portare il piano regolare nella prossima seduta di commissione dal momento che le procedure sono state avviate solo per i piani complessi. Dei sette piani integrati presentati nel 2011, ne restano in piedi cinque tutti potenzialmente approvabili. Dopo l’esame dei dirigenti del settore urbanistico del Comune, i progetti saranno vagliati dalle commissioni Territorio e Bilancio in seduta congiunta per passare poi all’esame della giunta e quindi all’approvazione del consiglio comunale. Bisognerà verificare, però, se gli imprenditori che avevano presentato i progetti sono ancora disponibili ad andare avanti con l’iniziativa. Per la Casini “i piani integrati potrebbero dare una boccata d’ossigeno al comparto dell’edilizia”. Non sono dello stesso avviso alcuni consiglieri comunali, sia di maggioranza che di opposizione, come pure la Confesercenti si era detta contraria ai piani integrati perché “in un periodo di evidente spopolamento della città, con la costante chiusura di attività commerciali, con l’impoverimento delle aree artigianali, con le deroghe agli insediamenti commerciali nell’area industriale, immettere nel mercato 22mila metri quadrati di superficie residenziale e 3,5 mila di superficie commerciale significa innescare un effetto boomerang per l’intera popolazione di Sulmona e della Valle Peligna”. La seduta congiunta della terza commissione consiliare “Territorio e Servizi” e della prima commissione consiliare “Finanza e Bilancio” è convocata per le ore 12 del prossimo 28 novembre.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com