banner
banner

SULMONA – La settimana dei parti inaspettati, quelli non programmati e precipitosi, che hanno riacceso la speranza per il punto nascita peligno. Ma sono stati sette giorni frenetici fra la resa dei Conti a Palazzo San Francesco per risolvere la crisi e la cronaca che non ha risparmiato episodi anche strani, che hanno destato sospetto e sollevato anche una certa psicosi. Restano i toni accesi del confronto informale in Aula Consiliare. Quelli di un sindaco che ha detto quello che pensa, senza sé e senza ma. Ma è stata anche la settimana di indagini a tappeto e episodi sui generis. Prima della violenta ondata di maltempo che ha messo un po’ tutti ko.

Applausi per lo staff del punto nascita dell’ospedale di Sulmona. Prima la sulmonese costretta a partorire in città perché, per improvvisi dolori, non è arrivata ad Avezzano. Poi il parto di Cristian effettuato all’ambulatorio dell’ala vecchia perché la madre non è arrivata in sala parto. Due casi che hanno messo in evidenza un reparto organizzato, pronto a dare risposte immediate quando serve.

Applausi per il Comandante Luigi Falce. Si è insediato a capo della compagnia della Guardia di Finanza di Avezzano ma continuerà a guidare anche quella di Sulmona. E’ un doppio incarico che premia la sua attività, sempre a servizio del territorio. Fra le inchieste più delicate c’è quella dell’assenteismo a Palazzo San Francesco.

Applausi per Nice, il bimbo che è stato “adottato” dai comuni di Cansano e Campo di Giove. E’ nato infatti all’interno del progetto Sprar promosso dalla cooperativa Horizon Service. E’ il simbolo della vera accoglienza e integrazione. E di questi tempi l’intero progetto non può che incassare applausi.

Fischi per l’automobilista impazzito che ha rischiato di investire un agente della Polizia Locale nei pressi del Tribunale di Sulmona. Prima a bordo di una moto e poi della sua auto non si è fermato all’alt ma ha accelerato. Un gesto che non trova giustificazioni e spiegazioni.

Fischi per i ladri delle auto che hanno generato una sorta di psicosi. Due furti messi a segno uno dietro l’altro. Prima in via Pola ( auto rintracciata con antifurto satellitare) e poi in via Freda. Insomma non si può proprio stare tranquilli.

Fischi per settore trasporti Comune Sulmona. Per quel bus in panne lasciato in strada per giorni in località Santa Rufina. La gara per l’acquisto di due nuovi mezzi è arrivata ma sono saltate altre corse. Un film già visto che non può essere più replicato.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com