banner
banner

SCANNO – Tanto rumore per nulla. E’ proprio il caso di dirlo. Si allenta la preoccupazione nel borgo lacustre di Scanno per il nuovo fronte di contagio legato alla festa di laurea del 24 enne residente a Prato,  rientrato in paese la scorsa settimana per festeggiare con gli amici l’agognato traguardo. Il virus fortunatamente non sembra aver fatto breccia tra gli invitati della festa, svolta lo scorso venerdì all’aperto. I 24 tamponi, riferiti ai giovani in sorveglianza, hanno dato esito negativo. Un dato importante da rilevare che permette al centro dell’Alta Valle del Sagittario di tirare un primo respiro di sollievo. Per cantare vittoria bisognerà attendere la chiusura del periodo di monitoraggio sanitario, ovvero il tampone del decimo giorno, per scongiurare un’incubazione più lunga del virus. Intanto il sindaco, Giovanni Mastrogiovanni, rimette nel cassetto l’ordinanza che aveva approntato sull’uso obbligatorio della mascherina. Alla luce della parziale stabilizzazione del quadro epidemiologico il provvedimento non si rende necessario. (a.d’.a.)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com