banner
banner

SULMONA – “Vogliamo aprire una fase nuova. Un risultato importante in Abruzzo e Sulmona è per noi un segnale molto significativo. Sono qui per ascoltare, parlare e dare  un incitamento finale”. Così l’ex premier Enrico Letta, Segretario Nazionale del Pd, si presenta alla stampa davanti alla Comunità Montana. Una presenza che si inserisce nell’alveo di una fase di ricostruzione del Pd cittadino che è il partito più votato alle urne tant’è che la Presidente dell’assemblea, Teresa Nannarone e il Segretario del circolo, Franco Casciani, hanno intenso la visita di Letta come un grande manifestazione di vicinanza verso il partito. Dall’ex premier si apre uno spiraglio sul Tribunale. “Il Pnrr mette molte risorse per questo tipo di territori. Quindi credo che sia discussione complessiva da rifare. Stiamo lavorando per cercare di spostare ulteriormente e di avere ulteriore spazio di ridiscussione di questi provvedimenti. E’ il tema dei centri che sono più lontani dai capoluoghi e la necessità di essere più attenti alle esigenze dei territori decentrati. Un tema complessivo che dobbiamo affrontare. Tra l’altro il Pnrr mette molte risorse per questo tipo di territori. Quindi credo che sia discussione complessiva da rifare”- afferma Letta per parlare della legge sulla parità salariale e sul green pass nelle aziende. “Credo che la logica con cui il governo si sta muovendo è quella di aiutare se ci sono frange che vivono una situazione di complessità e marginalità rispetto a questi temi, di aiutare con il convincimento e accompagnamento e con il buonsenso. Però non sono d’accordo sul fatto di stravolgere le regole e dire che adesso per l’80 per cento degli italiani che si sono vaccinati che questa non è la strada giusta. Il fatto che gli italiani si siano vaccinati è la ragione per la quale stiamo uscendo dalla pandemia. Non diamo messaggi contraddittori. Io credo che sarebbe sbagliato”- conclude Letta. (a.d’.a.)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com