banner
banner

SULMONA – Tre maxi interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico. La Giunta Comunale di Palazzo San Francesco, con delibera numero 166 dello scorso 11 settembre, ha chiesto i fondi al Ministero dell’Interno per la realizzazione di tre opere di messa in sicurezza del territorio comunale. Si tratta della sistemazione della scarpata e dell’alveo fluviale di via Lear, via Fiume e via Circonvallazione orientale per un importo complessivo di 900 mila euro, di consolidamento di parte del versante montano instabile del monte Morrone, la zona di S. Onofrio e dell’area celestiniana, per un costo di 900 mila euro e il consolidamento di un’altra parte del versante montano instabile sul Morrone località Fonte D’Amore per una spesa che ammonta a 700 mila euro. Un pacchetto di interventi particolarmente attesi per un ammontare complessivo di 2 milioni e 500 mila euro. Gli interventi saranno a carico dal Ministero dell’Interno se Sulmona rientrerà in graduatoria tant’è che sindaco e assessori hanno approvato la delibera attraverso la quale si presenta istanza per la richiesta di contributi per gli interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico. I rispettivi settori dirigenziali di Palazzo hanno già dato il via libera per il progetto di fattibilità tecnica anche se al momento non si conosce con certezza la data di inizio dei lavori. La scadenza era prevista per l’odierna giornata. “Nelle progettualità siamo stati attenti ai punti più critici. Ora dobbiamo sperare nella concessione del contributo e di rientrare quindi in graduatoria”- ha commentato l’assessore comunale, Salvatore Zavarella.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento