banner
banner

PRATOLA PELIGNA – La pioggia incessante ha fermato nel pomeriggio la storica processione in onore della Madonna della Libera a Pratola Peligna. La decisione è stata presa dal parroco, padre Agostino Piovesan, di concerto con il comitato festa, presieduto da Luciano Visconti. La statua della Madonna è stata portata in spalla fino all’ingresso del Santuario. È apparsa alla gremita folla per un breve momento di raccoglimento e preghiera tra applausi ed emozioni. La banda poi ha fatto ingresso nell’edificio di culto per accompagnare la reposizione della Vergine nello spazio dedicato. La processione, ha fatto sapere padre Agostino, si svolgerà domenica prossima. Seguiranno ulteriori comunicazioni sui canali social per stabilire le modalità. Maltempo a parte, la festa della Madonna ha compiuto quest’anno un salto culturale e territoriale vista la numerosa rappresentanza dei comuni del territorio, Regione Abruzzo compresa, convenuti a Pratola. Una cornice di pubblico significativa nonostante le condizioni atmosferiche. La pioggia non ferma la piazza. “Il messaggio che vogliamo lanciare è quello di aprire una prospettiva a lungo termine per la festa”- ha sottolineato il Presidente del comitato pronto alla seconda fase due dei festeggiamenti che vedrà il premio per i migranti d’Abruzzo, il concerto delle Vibrazioni e altre iniziative di carattere culturale. Una festa più accessibile ai disabili con i pannelli in codice braille collocati nel Santuario. Da rilevare l’importante coinvolgimento dei giovani, con tanto di fascia riversata, che sono entrata a far parte del comitato per prestare braccia ed entusiasmo alla macchina organizzativa. Un bellissimo segnale per il ricambio generazionale. A Pratola la festa continua

Lascia un commento