banner
banner

PETTORANO SUL GIZIO – Si sarebbe accasciato a terra dopo un improvviso malore che non gli avrebbe lasciato scampo. Un 68 enne di Pettorano sul Gizio, Raffaele Pace, è morto nel pomeriggio sulla strada statale 17 nei pressi del bivio che porta al paese. Da quanto si è appreso l’uomo stava percorrendo l’arteria stradale in sella alla sua bici quando avrebbe perso il controllo fino ad accasciarsi a terra. Un gruppo di passanti ha prestato i primi soccorsi, allertato l’ambulanza del 118, che non ha fatto altro che constatare il decesso. Sul posto per i rilievi di rito è intervenuta la Polizia Stradale di Castel Di Sangro. Il medico legale Luigi Scancella, su disposizione del magistrato di turno, ha effettuato la ricognizione cadaverica che ha confermato che la morte è dovuta a un infarto, visto che non sono state riscontrate lesioni sul corpo. La notizia si è presto diffusa in paese lasciando tutti nello sconforto. L’uomo è infatti un tecnico comunale in pensione stimato da tutti. “Ne ricordo le elevate doti umane e professionali che ho avuto modo di apprezzare nei tanti anni di lavoro fianco a fianco”- interviene il sindaco, Pasquale Franciosa- “non posso che ricordare i momenti più belli che abbiamo vissuto insieme in ultimo la festa del suo pensionamento avvenuto meno di 1 anno fa. Alla moglie Ascenza, ai figli, al nipotino, alla madre alla sorella a tutti i parenti vanno le condoglianze mie e di tutta l’amministrazione comunale e del personale”. La salma intanto è stata riconsegnata ai familiari per la celebrazione delle esequie che saranno officiate domani alle ore 16,30 nella Chiesa Madre di Pettorano sul Gizio. La camera ardente è stata allestita presso la Casa Funeraria Caliendo Celestial. Una tragedia nell’emergenza che rende il clima a Pettorano sempre più mesto. Andrea D’Aurelio

Lascia un commento