banner
banner
banner

Si terrà mercoledì 11 gennaio, al ministero del Turismo, l’incontro sulla crisi dovuta alla carenza di neve che sta investendo le stazioni sciistiche invernali dell’Appennino
L’incontro è fissato per le ore 10 come fa sapere il coordinatore nazionale della Commissione Turismo della Conferenza delle Regioni e assessore al Turismo della Regione Abruzzo Daniele D’Amario, dopo un breve colloquio con il ministro Daniela Santanchè. Ilcoordinatore D’Amario spiega che «Il tavolo di lavoro che si andrà a costituire si pone l’obiettivo di studiare un pacchetto di aiuti destinato alle attività dell’Appennino in grado di ridurre le conseguenze negative della mancanza di neve sugli impianti di risalita, ma anche di pensare politiche di sviluppo e di ammodernamento delle strutture sciistiche di risalita e innevamento artificiale, con la creazione di un fondo speciale per la montagna. Il tavolo con il Ministro Santanchè parte con la presenza delle Regioni Abruzzo, Emilia Romagna e Toscana, ma è chiaro che la partecipazione alla riunione di mercoledì è aperta anche ai rappresentanti delle regioni dell’Appennino Centrale e Meridionale. In questo momento è necessario dare un segnale concreto agli operatori turistici della neve che rischiano seriamente di vedere compromessa una stagione invernale che invece era partita sotto i migliori auspici». L’assenza di neve in Abruzzo, in Alto Sangro in particolare, sta penalizzando fortemente la stagione turistica invernale: leggi anche Montagna, l’assenza di neve mette in crisi l’intero comprensorio

banner

Lascia un commento