banner
banner

SULMONA – “Il ragazzo più grande che ci sapeva seguire e consigliare”. E’ questo un passo del ricordo dei compagni di scuola di Walter Bucci, il medico cardiologo di 57 anni, una delle sei vittime della tragedia di Campo Felice dove un elicottero del 118 è precipitato, per cause ancora da accertare. Una tragica fine che ha scosso l’intera comunità di Sulmona soprattutto gli amici d’infanzia e i compagni di scuola del medico Bucci che è cresciuto proprio nella città di Ovidio. Medico cardiologo di 57 anni Walter Bucci è originario di Rocca di Cambio proprio il comune dove ha sede la stazione di Campo Felice, dove ieri è morto. Lascia la moglie e una figlia. Nei giorni scorsi aveva fatto turni nei soccorsi a Rigopiano. Non doveva essere in servizio, avendo fatto un turno di quasi due giorni. Specializzato in emergenza sanitaria, attualmente in servizio al 118 dell’Aquila. Era molto conosciuto in alto Sangro dove aveva prestato servizio, sempre nel 118 a Castel di Sangro e Pescasseroli. Le sue radici però sono di Sulmona dove è rimasto fino a 18 anni. In città ha compiuto il suo percorso di studi fino al diploma, conseguito presso il Liceo Scientifico, all’epoca situato in via Matteotti. Il padre era carabiniere. In queste ore il dolore per la tragica morte di Bucci corre specialmente sui social. A ricordarlo i suoi amici di sempre e compagni di scuola. “Voglio ricordarti nel periodo meraviglioso della nostra infanzia – ha scritto Roberto De Santis su facebook – vedevamo in te il ragazzo piu’ grande che ci sapeva seguire e consigliare. Dalla spensieratezza di quei giorni alla disperazione di oggi c’e’ un abisso, in parte colmato dal ricordo della tua generosità e simpatia. Un abbraccio, amico, guardaci da lassu’, ti pensero’ quando osservero’ le montagne che amavi tanto”. A ricordare il compianto Walter è anche Angelo Puglielli, infermiere dell’ospedale di Sulmona. “Non ci posso credere il medico era un vecchio amico eravamo insieme sui banchi dell’elementari. Che la terra ti sia lieve”- ha scritto Puglielli sempre su facebook. E’ l’ennesima tragedia per Sulmona, una terra che resta in ginocchio.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento