banner
banner

“E’ il momento, quindi, di invertire la rotta, per affrontare e risolvere in concreto i problemi lamentati dalla popolazione residente e da lungo tempo inascoltata, nonostante i problemi legati alla prossimità della discarica pongano seri interrogativi sulla tutela della salute della popolazione in ragione dell’incidenza di gravi patologie”. Ad affermarlo è il candidato sindaco, Gianfranco Di Piero, che interviene a proposito dei miasmi della discarica Cogesa all’indomani della protesta organizzata dal comitato. Lo stesso Di Piero ha preso parte alla manifestazione, facendo notare una serie di perplessità.  “Si rende assolutamente necessaria” secondo il candidato sindaco- “una politica mirata alla prevenzione e riduzione dei rifiuti, alle buone pratiche ambientali (riuso) e alla valorizzazione dei materiali provenienti dalla raccolta differenziata (recupero e riciclo).Il problema è dimensioni tali che tocca la sensibilità dell’intera comunità cittadina e deve implicare l’impegno di tutte le rappresentanze politiche, con particolare riferimento a quelle che si candidano a governare le sorti della comunità”. Ma il problema per Di Piero è a monte. “La gestione Cogesa – rilancia l’aspirante primo cittadino – si è evidentemente caratterizzata per investimenti sbagliati, che hanno trascurato la necessaria opera di manutenzione dell’impianto. Non funziona l’impianto di selezione dei rifiuti, in fase di ristrutturazione. Non funziona la piattaforma per la selezione dei rifiuti, che è ferma da tempo. Così che i nostri rifiuti vanno altrove, con aggravio dei costi per la Società. E’ evidente che siamo in presenza di una cattiva gestione della società, perché non sono stati fatti investimenti e se fatti sono stati indirizzati in una direzione sbagliata”. Da qui l’invito e la necessità a invertire la rotta. (a.d’.a.)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com