banner
banner
banner

SULMONA – Arrivano le lettere Ater agli esercenti dei dieci negozi da mettere in vendita. Passo in avanti per l’operazione volta a ricavare fondi per la ristrutturazione del patrimonio Ater in città. Da oggi i commercianti che ricevono l’avviso di prelazione avranno venti giorni di tempo per rispondere. Decorso il termine previsto dalla normativa sarà pubblicato il bando che è atteso per metà giugno. La decisione di mettere in vendita i negozi del centro storico era stata ratificata nel corso del consiglio di amministrazione. Dopo l’approvazione della perizia è stato quindi deciso di indire l’avviso pubblico che prevederà anche un diritto di prelazione per gli attuali affittuari. I dieci negozi che saranno messi in ricadono nel perimetro dei portici di corso Ovidio, via Ciofano e via Barbato. La valutazione fatta dall’Ater si aggira sui 1.700 euro a metro quadrato per i negozi e la metà per le cantine. Naturalmente, chi lo vorrà, potrà mantenere il contratto d’affitto alle stesse attuali condizioni anche con i nuovi proprietari. “Oggi sono partite le lettere per la prelazione e subito dopo si va avanti con il bando”- annuncia il sub Commissario Aldo Milan che sta mettendo mano, di concerto con il Cda, anche sull’ex mobilificio Scipione e alle palazzine di Fratelli Angeletti. Non a caso il ricavato della vendita dei negozi ater sarà utilizzato per la ristrutturazione e la manutenzione di immobili che ricadono sul territorio comunale di Sulmona.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento