banner
banner
banner

SULMONA – Si temeva il peggio per L.B., una 78 enne di Sulmona, che per almeno  24 ore non ha dato notizie di sè. Non avendo il telefono in casa nessuno poteva contattarla per controllare le sue condizioni di salute. In città nessuno l’ha vista nelle ultime ore e alla fine i residenti della zona, preoccupati per la sua sorte, hanno allertato i Vigili del Fuoco di Sulmona. Fortunatamente solo paura e tanto spavento per la donna che è stata trovata dagli uomini del 115 sul letto della sua abitazione in Corso Ovidio (zona sud), con qualche dolore mentre pregava la preghiera del Santo Rosario. L’anziana signora aveva avuto in effetti un incidente stradale lo scorso 15 ottobre assieme alla sorella con la quale passeggia sempre per il centro storico. Doveva sottoporsi agli esami di routine ma ha preferito rimanere nella sua abitazione, a differenza della sorella che è ricoverata all’ospedale dell’Annunziata. Tutti pensavano che nelle ultime ore si era trattenuta in ospedale, ma è stata ritrovata dai Vigili del Fuoco dolorante sul letto, bisognosa di cure. Da lì l’intervento dei sanitari del 118 che l’hanno trasportata al nosocomio dove è stata sottoposta agli accertamenti di rito. Le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni. L’allarme lanciato dagli abitanti della zona è servito per far luce sulla salute della donna.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento