banner
banner

SULMONA – Sono circa 40 i tamponi effettuati nelle ultime 48 ore nell’ospedale di Sulmona. La seconda tornata di test, come anticipato da Onda Tg, è scattata nell’arco degli ultimi due giorni ed ha riguardato gli operatori del 118 e del pronto soccorso dopo il caso di positività al Covid-19 che ha interessato una operatrice sanitaria del 118 che presta servizio in ospedale, a Sulmona, ma risiede nel pescarese. Dopo i primi test effettuati nelle scorse settimane, su tutti gli operatori sanitari del presidio ospedaliero cittadino, è scattato il secondo tampone per sanitari del 118 e pronto soccorso, autisti e addetti alle pulizie, per un totale di quaranta tamponi svolti. Al momento sono arrivati i primi sette responsi, tutti fortunatamente negativi, mentre si attende l’esito per gli altri trentatre, che probabilmente sarà comunicato tra la giornata di domani e quella di lunedì. L’auspicio è che il contagio si limiti all’unico caso accertato, onde evitare di aprire un nuovo fronte delicato nel locale nosocomio, finora preservato dalla diffusione del virus. Tra i tamponi in attesa di responso c’è anche quello di un familiare della operatrice positiva, tra i più esposti al rischio contagio. Rinforzi per gli operatori del 118, che operano in città e nell’area peligna, sarebbero arrivati nel frattempo da Castel Di Sangro, per mandare avanti l’ordinaria attività volta a fronteggiare l’emergenza Covid.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com