banner
banner

“Voglio dirvi che mi ha fatto estremamente piacere questa iniziativa. La mia presenza in città è stata saltuaria, ne hanno risentito i rapporti di infanzia e di liceo e sono felice di vederli oggi qui. Ho sempre detto ai miei figli che questa è casa mia e la distanza non ha indebolito il mio legame con il territorio”. Con queste parole Fabrizio Balassone, Capo di Gabinetto del Commissario agli Affari Esteri della Commissione Ue, Paolo Gentiloni, ha ritirato questa mattina l’Ovidio d’Argento del Lions Club. In Aula consiliare, accanto alle autorità militari e religiose, si è svolta la cerimonia alla presenza del sindaco, Gianfranco Di Piero e del Presidente del Consiglio Comunale, Cristiano Gerosolimo. La scalata di Balassone diventa un esempio virtuoso per la messa a regime di competenze e professionalità. Il suo baricentro professionale è ormai altrove ma il suo cuore resta radicato a Sulmona, al Liceo Ovidio che frequentava e al Borgo San Panfilo dove è cresciuto.

Lascia un commento