banner
banner

SULMONA – Il Palazzetto dello sport di via XXV Aprile va verso un uso parziale anche se manca ancora l’autorizzazione Cpi , la palestra dell’Incoronata torna fruibile e nei prossimi giorni sarà convocato un simmit con le associazioni. Via libera per lo stadio Pallozzi e ancora un nulla di fatto per il Centro Federale Regionale dello Scherma per il quale la Dmc Terre D’Amore aveva lanciato l’allarme mentre sono ancora in corso le verifiche per le palestre di quattro scuole cittadine per le quali si mantiene alta l’attenzione. Questa la situazione attuale riguardante gli impianti sportivi cittadini ancora ai raggi x dopo le verifiche richieste per accertarne l’agibilità. Alcune associazioni sportive nei giorni scorsi si erano dette pronte per un’azione di protesta, magari con una sfilata degli atleti lungo il centro storico, ma tutto resta in standby in attesa che da Palazzo San Francesco emergano delle novità. La situazione è quasi sbloccata per il Palazzetto dello sport di via XXV Aprile che è stato oggetto di un summit nei giorni scorsi. “Abbiamo esaminato tutta la documentazione e, una volta ottenuto il Cpi ( Certificato Prevenzione Incendi, ndr) possiamo procedere anche a un uso parziale della struttura per mettere nelle condizioni le associazioni sportive di svolgere le loro attività”- fa sapere il vice sindaco e assessore allo sport Nicola Angelucci. Il via libera era già arrivato per lo stadio Pallozzi e la palestra dell’Incoronata il cui uso sarà definito in una prossima riunione che sarà convocata da Angelucci. “Avendo fatto delle richieste concernenti gli stessi orari bisogna trovare una forma di collaborazione”- aggiunge Angelucci che non si sbilancia sulle palestre scolastiche per le quali ci vorrà più tempo. “Ci vuole un po’ di pazienza in più proprio perché rientrano nelle scuole e c’è un attenzione particolare”- chiosa il vice sindaco. Ma associazioni sportive e famiglie sono stanche di aspettare. Senza mensa e senza palestre diventato tutto più complicato per i genitori che continuano a sperare che questo incubo finisca il prima possibile anche se il tempo continua a passare. Sempre a Onda Tg si era messo a disposizione il sulmonese Marcello Cifani, offrendo le proprie struttive sportive, per tamponare la situazione. Certo è che la situazione va risolta e non devono essere i privati a farlo soprattutto se in bilico ci sono grandi eventi come l’Attraversa Sulmona e i campionati di scherma.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com