banner
rianimazione

SULMONA – Lavori e trasferimento in vista per il reparto di rianimazione dell’ospedale di Sulmona e possibile trasloco temporaneo per l’oncologia. C’è fermento nel nosocomio dell’Annunziata per gli interventi da eseguire nell’ala Bolino dove è allocato il reparto di anestesia e rianimazione che necessita di interventi mirati sulla pavimentazione. Questo comporterà lo spostamento dell’unità operativa in altro spazio del presidio ospedaliero, il tempo necessario per l’esecuzione degli interventi che devono ancora essere autorizzati con deliberazione del Direttore Generale. Dai “piani alti” del locale nosocomio, non a caso, nessuno si sbilancia, nè sulla data di inizio lavori né sulle tempistiche. Anche se si stanno scaldando i motori per effettuare i dovuti sopralluoghi e trovare soluzioni al breve al fine di conservare l’efficienza e l’efficacia dell’erogazione dei servizi. Tra le ipotesi sul tavolo si è appreso, stando alle indiscrezioni, che potrebbe essere sacrificata l’oncologia, a sua volta da sistemare in altro spazio, sempre per un periodo temporaneo. Una possibile opzione che ha creato già qualche fibrillazione vista la tipologia di utenti del reparto, messi a dura prova nell’ultimo periodo per la carenza di personale arrivata ai massimi storici. Lo scorso venerdì fino a quaranta pazienti si sono ritrovati in attesa con l’unica unità in servizio che non riusciva a gestire il carico di lavoro. Una situazione esplosiva anche per gli operatori. Per cui bisognerà trovare la quadra non tanto per accontentare tutti quanto per non provocare ulteriori disservizi a tutto svantaggio dell’utenza.

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Per continuare ad utilizzare il sito bisogna consentire i cookie maggiori info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close