banner
Le vittime della sparatoria nel bar di Pescara sono italiane, la conferma viene dagli inquirenti, 01 agosto 2022. Il ferito è arrivato al pronto soccorso dell'ospedale di Pescara in condizioni disperate. Il corpo della vittima è invece ancora a terra tra i tavolini, coperto da un lenzuolo. A sparare secondo alcune prime ricostruzioni sarebbero state due persone, forse con il volto coperto. Il fatto è avvenuto in una zona residenziale a poche centinaia di metri dal centro della città, vicino ad un parco.
ANSA/LORENZO DOLCE

Ѐ di almeno un morto ed un ferito grave il bilancio provvisorio di una sparatoria davanti ad un bar di Pescara. La tragedia è avvenuta poco prima di cena, all’ora dell’aperitivo in un bar appartato in un luogo tranquillo, all’angolo tra una strada chiusa e la Strada Parco: colpi di pistola si sono uditi all’interno del locale, due uomini che cadono a terra. Le vittime sono italiane, a sparare due uomini, pare, col volto coperto, che fuggono subito dopo a bordo di uno scooter. Le forze dell’ordine e i soccorsi sono stati avvertiti da una dipendente del bar, Bar del Parco, che da sotto il bancone, sottovoce, ha contattato il 118. Alcuni testimoni parlano di una dinamica brutale e concitata. Un fuggi fuggi, con gente nascosta dietro i muri. Sembra invece certo che chi ha sparato era completamente vestito di nero e con casco integrale, ed è fuggito sulla moto per via Ravasco. Sul luogo della sparatoria è arrivato anche il capo della Procura di Pescara Giuseppe Bellelli assieme al sostituto titolare dell’inchiesta Andrea Di Giovanni, assieme al questore Liguori e il sindaco Carlo Masci. Le vittime della sparatoria sono italiane. Il ferito è parso da subito in gravissime condizioni perché sarebbe stato raggiunto da uno o più colpi al volto. Giunto all’ospedale di Pescara è stato subito sottoposto ad un intervento d’urgenza.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Per continuare ad utilizzare il sito bisogna consentire i cookie maggiori info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close