banner
banner

SULMONA – La proposta di realizzare il Polo di Protezione Civile nell’ex polveriera sia inserita nel progetto di “Casa Italia”. Lo ha chiesto al Ministro della Difesa Roberta Pinotti il Presidente del “Comitato Cittadini Valle Futura” Roberto Santilli nel corso dell’incontro promosso dall’assessore regionale alle aree interne Andrea Gerosolimo con il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, il sindaco di Sulmona Annamaria Casini e altri rappresentati dell’amministrazione sulmonese. Il comitato chiede di mantenere alta l’attenzione sul tema dal momento che una candidatura simile è arrivata già dal capoluogo di regione (aeroporto di Preturo). Santilli chiarisce che “l’incontro si è basato su due temi: il primo riguardante l’istituzione presso la base di Fonte D’Amore, peraltro già in avanzato stato di sdemanializzazione, di un centro di rilevamento dell’INGV, il secondo relativo al deposito di San Cosimo. “Per quanto riguarda il primo punto” spiega Santilli “vi è stato un assenso chiaro da parte del Ministro, per la realizzazione del Polo Logistico lo stesso dopo aver ascoltato gli interventi del Sindaco di Sulmona e la nostra relazione ha espresso interesse ed ha dichiarato che valuterà la fattibilità dell’opera. Il Comitato ”conclude il portavoce“si augura che l’aver concesso una piccola struttura per lo studio ed i rilevamenti sismologici dell’area non faccia passare nel dimenticatoio il progetto ben più importante del Polo Logistico Nazionale che se realizzato potrebbe cambiare la fisionomia economica dell’intero territorio, compresa Sulmona che ne trarrebbe i più immediati vantaggi”.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento