banner
banner

SULMONA – L’esito del tampone è arrivato ieri in tarda serata e apre un altro fronte Covid in città. E’ risultata positiva al virus una operatrice del 118 di Sulmona. La donna, da quanto si è appreso, non risiede e non vive sul territorio comunale ma  presta servizio  nel locale presidio del 118 che attualmente si trova nella palazzina gialla dell’ex distretto sanitario, quello più esposto al rischio contagio perchè si occupa del trasporto dei pazienti Covid. Finora in ospedale tutto era filato liscio ma il primo caso di Coronavirus tra gli operatori apre un fronte delicato che, si spera, resti circoscritto. Nei giorni scorsi almeno una sessantina di operatori sanitari si erano sottoposti al tampone ed erano risultati negativi, tirando un respiro di sollievo, per se stessi e per l’intero ospedale. Ora, alla luce del caso accertato che fa capo al 118, bisognerà disporre il secondo test almeno per il personale entrato in contatto con la donna contagiata che, stando sempre alle prime informazioni, era asintomatica. L’azienda sanitaria già si sarebbe mossa per organizzare le nuove turnazioni e per la messa in quarantena. Quello che tutti si aspettavano per la rianimazione, che ha preso in carico nelle scorse settimane sei pazienti Covid ( quattro trasferiti e due deceduti), è accaduto alla fine per il 118. L’auspicio che è il contagio si fermi al solo caso accertato finora, oltre quello registrato la scorsa settimana che riguarda un’altra operatrice che risiede nel Centro Abruzzo ma presta servizio nella Marsica.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento