banner
banner

SULMONA – È il quarantottesimo caso della Valle Peligna, il settimo che interessa il comune di Pettorano. Il 61 enne residente in paese, che questa mattina aveva chiesto le cure mediche, è risultato positivo al virus. L’esito del tampone, processato dal laboratorio dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila, è arrivato nel pomeriggio. Il nuovo caso Covid, che non sarebbe collegato con nessuno dei focolai esistenti nella zona, è stato scoperto questa mattina dai sanitari dell’ospedale di Sulmona dopo l’attivazione del protocollo. Da quanto si è appreso l’uomo avrebbe richiesto le cure mediche del 118 dopo aver avvertito febbre e dispnea. E’ scattato quindi il trasferimento presso il pre-triage del locale nosocomio dove è stato svolto il tampone. Il pettoranese è stato sottoposto alla Tac che ha evidenziato una polmonite bilaterale per questo i medici dell’Annunziata, dopo aver atteso l’esito del tampone, hanno disposto il ricovero presso l’ospedale San Salvatore dell’Aquila. Le condizioni dell’uomo sono pressoché buone anche se si rende necessaria la degenza ospedaliera per curare la polmonite. I ricoveri dall’area peligna all’Aquila salgono ad otto mentre i casi accertati a 48 ( 27 Sulmona, 7 Pettorano, 6 Pratola, 4 Introdacqua, 2 Bugnara, 1 Corfinio e 1 Scanno). Il bilancio delle positivitá sale a 50 se si considera anche l’Alto Sangro. Dopo il caso di Pescasseroli, oggi è risultata positiva al virus anche una turista romana di appena 20 anni che soggiorna a Scontrone. Il numero dei sorvegliati dalla Asl sale a 341 ma è destinato ad aumentare nelle prossime ore, soprattutto alla luce nel nuovo fronte di Pettorano.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento