banner
banner

SULMONA – Il fabbisogno di cassa supera i 5 milioni di euro mentre sta per entrare nelle disponibilità degli uffici di Palazzo San Francesco la cospicua somma di 1 milione e 500 mila euro. Il report sugli ultimi movimenti in atto per la ricostruzione post sisma arriva dall’assessore comunale al ramo Antonio Angelone. Una macchina che procede sempre a rilento, tenendo conto che da dieci anni imprenditori e famiglie aspettano i contributi, ma grazie al nuovo impulso i risultati cominciano ad arrivare. “Già prima di ferragosto mi ero sentito con il direttore dell’ufficio di Fossa, ingegnere Raniero Fabrizi, ricevendo rassicurazioni sulla completezza della documentazione trasmessa dal nostro comune – ha ricordato l’assessore – questa mattina ci è stato comunicato che la determina per l’erogazione delle somme richieste è stata firmata e quindi è imminente l’erogazione dei fondi”. “Abbiamo ottenuto un gran risultato – ha continuato Angelone – adesso sarà mio impegno utilizzare queste risorse per il pagamento dei lavori di riparazione degli immobili danneggiati dal sisma del 2009”. Con le varie rendicontazioni e richieste di copertura finanziate, sono state sovvenzionate diverse pratiche e ad oggi il fabbisogno di cassa è pari a 5 milioni e 607.947 euro. “Per ottenere questo risultato è stato necessario molto lavoro – ha spiegato l’assessore – sono stati eseguiti tutti i riscontri annuali necessari per il trasferimento di cassa, con la massima precisione e puntualità di tutto lo staff di tecnici che continua a lavorare in silenzio nell’ufficio sisma di Sulmona, che esiste e si vede, in collaborazione con il valido e competente ufficio di ragioneria”.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com