banner
banner

SULMONA – “Bene abbiamo fatto a censurare quella che è stata solo una manovra spudorata a danno di una struttura che è divenuto l’ennesimo simbolo dell’incapacità di una amministrazione, per fortuna, in uscita”. Lo afferma in una nota il circolo sulmonese del Pd riguardo l’appalto integrato per il Liceo Classico, all’indomani della fissazione dell’udienza di merito del Tar per discutere del ricorso presentato dall’ordine degli architetti. “Era prevedibile che l’amministrazione comunale dovesse fare passi indietro rispetto alla vicenda di pura promozione elettorale dei lavori del Liceo Classico in partenza a gennaio”- osservano i dem- ricordando che il partito “ha da subito evidenziato il pericolo che le scelte fatte finissero solo per complicare una situazione totalmente ignorata da questa amministrazione per quasi 5 lunghi anni”. All’appalto hanno risposto sei ditte ma si entrerà quindi nel merito il 10 febbraio e nel frattempo il Comune ha cristallizzato la procedura.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento