banner
banner

SULMONA – “Tutti gli esami radiografici, dalla Tac all’ecodoppler vascolare, non hanno mai subito uno stop, neppure per un giorno, e solo il test della colonna vertebrale, garantito dall’ospedale di Castel di Sangro e con richieste che non superano una prestazione al mese, non viene attualmente eseguito a Sulmona per rottura del macchinario”
Lo precisa il Manager della Asl, Rinaldo Tordera, all’indomani della denuncia presentata dal Tdm. Alle dichiarazioni del Manager si aggiungono quelle del direttore del servizio di radiologia di Sulmona, Rinaldo Mariani. “Il nostro reparto”, afferma Mariani, “non ha mai interrotto le prestazioni che riguardano la Tac e tutte le altre di carattere radiologico, comprese quelle relative allo screening al seno che in un anno hanno toccato quota 2.500. Devo quindi smentire in modo perentorio la notizia della sospensione degli esami che rientrano nella nostra attività. L’unica prestazione che, al momento è ferma, per rottura del macchinario, è quella per fare l’ortostatismo, in parole semplici l’esame completo della colonna vertebrale. Le richieste degli utenti di questo accertamento non raggiungono neppure il numero di 2 al mese e comunque voglio ricordare che tale esame viene garantito senza problemi dall’ospedale di Castel di Sangro”. Nei mesi scorsi l’ospedale di Sulmona ha dato un forte impulso alla radiologia, attivando servizi ex novo e acquisendo la disponibilità di attrezzature digitali.

A.D.A.

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com