banner
banner
banner

SULMONA – «Approvate il testo della legge costituzionale concernente “disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del Titolo V della parte II della Costituzione”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?» Questo il quesito che italiani e sulmonesi troveranno sulla scheda elettorale il prossimo 4 dicembre. Il conto alla rovescia è ufficialmente partito con i fronti del si e del no che si sfidano a colpi di dibattiti e convegni. Ma i cittadini hanno capito l’oggetto del referendum costituzionale? Da una rapida raccolta di opinioni condotta da Onda Tg il quesito del referendum non è chiaro proprio a tutti. C’è chi dichiara di esserne allo scuro, chi conosce l’argomento per sommi capi. Davvero in pochi coloro che hanno appreso alla lettera il contenuto della scheda elettorale e sono pronti a recarsi alla urne.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento