banner
banner

SULMONA – Sapere se sono stati effettuati i sopralluoghi, adottate le rispettive misure e se verrà garantito il normale orario didattico. Sono alcune delle richieste che arrivano da un gruppo di famiglie, per il tramite dell’avvocato Catia Puglielli, che questa mattina ha chiesto un incontro al sindaco di Sulmona Annamaria Casini e all’assessore comunale Salvatore Zavarella per la ripresa delle attività didattiche dopo l’emergenza pandemica. “In nome proprio e in rappresentanza di un gruppo di genitori vengo a richiedere un incontro al fine di conoscere la situazione delle scuole del territorio alla vigilia della prossima riapertura”- scrive la Puglielli che chiede al Comune di conoscere se sono stati effettuati sopralluoghi negli istituti scolastici ed eventualmente conoscerne gli esiti, se sono state già attuate misure per garantire il distanziamento, se verrà garantito il normale orario didattico, se verranno garantite le normali attività scolastiche, le modalità di erogazione del servizio mensa, se sono state avviate le procedure per un corretto riavvio dell’impianto idrico secondo le indicazioni dell’Istituto Superiore della Sanità al fine di evitare il rischio di contaminazione batterica e come verrà garantito il trasporto pubblico. I genitori insomma rimettono al centro dell’attenzione scuole, didattica ed edilizia scolastica, ricordando agli amministratori che quando passerà la stagione del turismo lento e della pedonalizzazione, ci si dovrà scontrare con le annose problematiche, amplificate in tempo di emergenza.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento