banner
banner

“Tiriamo un respiro di sollievo. Per tutti noi finisce un incubo”. Sono queste le parole di Carmine Palazzone, imprenditore sulmonese, amico dello chef, Panfilo Colonico, rilasciato questa mattina dai rapitori in Ecuador, dopo sei giorni di sequestro. L’amico di Sulmona, città d’origine dello chef, era stato il primo lo scorso venerdì a contattare la Farnesina, dopo aver saputo del rapimento di Colonico. “Ho appreso la notizia intorno alle cinque del mattino. Immediatamente mi sono messo in contatto con Panfilo tramite videochiamata su whatsapp. Si è bruciata una lunga tensione quando ho visto che era in buone condizioni, anche se visibilmente provato”- racconta Palazzone- “a lui ho dato un grande abbraccio da parte di tutti i sulmonesi. L’ho risentirò nelle prossime ore, al termine dell’interrogatorio della Polizia”. Sulle circostanze del sequestro e del rilascio gli inquirenti al momento mantengono lo stretto riserbo

Lascia un commento