banner
banner
banner

SULMONA – Dopo l’escalation di atti ritorsivi legati al mondo della droga, le forze dell’ordine rafforzano la presenza sul territorio. Sono stati svolti nel pomeriggio dello scorso 12 gennaio controlli straordinari in città, da parte degli operatori del Commissariato Ps di Sulmona, con l’ausilio della Divisione Anticrimine di Pescara. Il centro storico cittadino è stato battuto palmo a palmo da uomini e volanti che hanno proceduto a controllare centinaia di persone ed autovetture nei posti di blocco istituiti nei punti nevralgici. Il controllo straordinario ha riguardato anche il cosiddetto quartiere degli incendi, particolarmente attenzionato nell’ultimo periodo per la recrudescenza di furti e azioni delittuose. Lì nell’ultimo decennio sono state bruciate oltre 60 automobili. Nel corso dei servizi straordinari non sono state rilevate irregolarità nè elevate sanzioni amministrative anche se l’operazione ha avuto indubbiamente un effetto deterrente. Non è escluso che il controllo si ripeterà nei prossimi giorni per creare un’ideale barriera di protezione intorno alla città, bersagliata ultimamente da fenomeni di criminalità soprattutto nel mondo della droga. Dall’auto bruciate in uso a soggetti dediti allo spaccio fino ai colpi di arma da fuoco sulla vetrina di un’attività commerciale, senza dimenticare la violenza scellerata dei soliti noti. In tal senso si stanno rafforzando anche i pattugliamenti in via papa Giovanni XXIII con presidi di controllo.

banner

Lascia un commento